Media

Lady Gaga e l’incrocio dei linguaggi

L’ambito della musica permette di vedere con chiarezza una delle caratteristiche principali dei consumi culturali odierni: la promozione dei prodotti culturali perseguita attraverso il ricorso a linguaggi estetici di varia natura, che consentono d’intensificarne la capacità di richiamo. Si prenda il caso di Lady Gaga, probabilmente la più importante popstar di oggi. Per essa la musica, tutto sommato, è poco significativa e ciò che conta è soprattutto il look, cioè il modo di presentarsi, che cambia costantemente per stimolare con sempre nuove proposte l’attenzione dei media e dei fan. Dunque, Lady Gaga cura con attenzione l’aspetto spettacolare dei suoi concerti e si presenta con abiti sempre nuovi, ma soprattutto eccessivi, ricorrendo a stilisti trasgressivi come ad esempio Alexander McQueen o l’argentino Franc Fernandez, il quale ha preparato per lei nel 2010 un sorprendente “abito di carne”. Ma ella, oltre alla moda, fa ricorso anche alla creatività degli artisti. Così, ad esempio, ha utilizzato per i suoi videoclip un fotografo come Terry Richardson, ha collaborato con la bodyartista Marina Abramovich e ha fatto curare la grafica del suo album Artpop (titolo particolarmente indicato in questo caso) da un altro artista: Jeff Koons. Nessuna meraviglia allora che un personaggio così “pubblicitario” venga utilizzato da parte della stessa pubblicità, come è successo nella campagna 2014 di Versace che la vede protagonista. E anche la pubblicità è un linguaggio estetico che, unito agli altri, contribuisce a intensificare la forza d’attrazione del prodotto culturale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...