Televisione

Freccero e la televisione

Carlo Freccero è entrato in gioventù nel sistema televisivo berlusconiano, di cui è diventato un protagonista centrale della prima fase. Ha diretto reti come Italia 1 e la francese La Cinq. È entrato poi in Rai, dove ha diretto tra l’altro Rai 2 e Rai 4. Negli ultimi anni è diventato un brillante protagonista di molti talk show politici e ha insegnato anche comunicazione nelle università italiane.

Ma è e rimane soprattutto un abile professionista e, come molti professionisti, ha delle difficoltà a riflettere sul suo lavoro e a trasmetterne i risultati e le caratteristiche all’esterno. Di recente ha provato a farlo con il libro “Televisione” (Bollati Boringhieri), ma i risultati sono discutibili. In un libro infatti che si chiama “Televisione” il lettore si aspetterebbe di trovare spiegata la natura specifica del mezzo televisivo, si aspetterebbe cioè di avere una raccolta ragionata di tutte le ampie conoscenze che sono state sviluppate negli scorsi anni e che ci permettono di capire meglio come funziona la Tv.

In realtà, nel libro di Freccero c’è ben poco di tutto ciò. Freccero è una persona colta e nel suo libro si diletta a fare il filosofo, il politologo, il sociologo e cerca di analizzare quello che è successo alla società italiana negli ultimi decenni. Dice però poco su come funziona il mezzo televisivo e anche su come sta radicalmente cambiando il mercato televisivo italiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...