Web

Dentro lo schermo elettronico

Con lo schermo elettronico, non siamo più di fronte a quel “vedere attraverso” che era tipico della prospettiva rinascimentale e che era frutto di una strategia visiva tesa a catturare lo sguardo dello spettatore, né tantomeno siamo davanti al “vedere sopra” dei supporti fissi. Ciò che caratterizza gli schermi odierni è invece la promessa di realizzare il sogno perseguito da parte della cultura moderna già a partire dall’Ottocento: un’esistenza totalmente trasparente. Consentono infatti di “vedere dentro”, cioè all’interno di quel mondo mediatico e artificiale che è fondamentale per l’esperienza di vita degli esseri umani nella contemporaneità.

Lo spettatore rimane all’esterno dello schermo, ma ha la sensazione di essere costantemente in contatto con esso e di poter esercitare un controllo su quella realtà a cui lo schermo gli consente di accedere. «Se abbiamo in mano l’iPad, abbiamo il mondo in mano, con un sentimento di potenza che può essere a dir poco gratificante» ha scritto il filosofo Maurizio Ferraris (2011, p. 19). Ma si potrebbero impiegare le stesse parole anche per chi tiene in mano l’iPhone di Apple o uno dei tanti altri tablet o smartphone disponibili attualmente sul mercato. Perché è l’idea stessa di poter accedere attraverso uno schermo al mondo intero che si presenta come estremamente gratificante e coinvolgente per gli individui contemporanei.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...